Via dalla città


Nuovo

Via dalla città

Disponibile
possibilità di spedizione entro 1 giorni

18,00


Autore: Maurizio Dematteis
Editore: Derive e approdi

La terza uscita della nuova collana comunità concrete affronta e tratta il fenomeno sempre più manifesto del «ritorno alla montagna». Ma tale fenomeno va interpretato come un ritorno di neorurali nostalgici del «tempo che fu»? Come quello di frikkettoni o postsessantottini, pronti a rifiutare comodità e servizi per rinchiudersi in un posto da eremiti? Nient’affatto! Si tratta piuttosto di cittadini che scelgono di vivere in montagna rivendicando a gran voce servizi e comodità. Persone che, per paradosso, nel momento in cui lasciano i centri urbani di pianura per trasferirsi in montagna, riaffermano il diritto alla città, anche nel cuore delle Alpi. Un diritto alla città inteso come civitas, fatta di legami sociali, servizi e istituzioni capaci di offrire ai cittadini, dovunque risiedano, i vantaggi di una vita, per l’appunto, civile. In montagna, dove fino a poco tempo fa si pensava che la marginalità fosse l’unica cosa certa, qualcosa sta cambiando. Alcuni pionieri hanno cominciato a dare vita a un processo di vera e propria «fuga dalla città». Sono nati progetti di vita innovativi, basati su modelli alternativi di sviluppo nel campo della green economy, con maggiore attenzione alla valorizzazione delle risorse naturali locali. Altri progetti seguono invece i concetti della soft economy basata sulla conoscenza e sull’innovazione, ma anche sull’identità, la storia, la creatività, la qualità. Un’economia in grado di coniugare coesione sociale e competitività, e di trarre forza dalle comunità e dai territori.

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Titolo Via dalla città
Sottotitolo La rivincita della montagna
Collana Comunità concrete
Autore Maurizio Dematteis
Editore Derive e approdi
Data 2017
Pagine 192
Dimensioni 13 x 20 cm
Formato Brossura con alette
ISBN o EAN 9788865481769

Cerca anche queste categorie: Libri di montagna - la libreria online di Monti in città, Filosofia e psicologia, Cultura alpina