La morte sospesa

Scorte disponibili
Possibilità di spedizione entro 1 giorno lavorativo

19,90


Autore: Joe Simpson
Editore: Corbaccio

Nel giugno 1985, due alpinisti britannici, il venticinquenne Joe Simpson e il suo compagno di cordata, Simon Yates, hanno appena raggiunto la vetta del Siula Grande (6536 metri) nelle Ande peruviane, salendo per la prima volta la parete Ovest. Colti da una violenta bufera, i due scendono lungo una ripida parete innevata, ma Simpson perde un appoggio e precipita su una roccia rompendosi una gamba. Yates cerca di calarlo per seracchi di ghiaccio con laboriose manovre di corda. Nonostante l'oscurità tutto sembra procedere fino a quando non accade l'imprevisto: la parete è interrotta da uno strapiombo sotto il quale Joe si trova appeso. Simon non riesce a issarlo e rischia di venire trascinato anche lui nel vuoto. Compie l'unico gesto possibile: allo stremo delle forze, recide la corda che lo unisce al compagno, abbandonandolo. Joe cade nel vuoto ma non muore. I tre giorni successivi sono un calvario per entrambi gli alpinisti: Yates torna a fatica al campo base consumato dal dolore, certo di aver causato la morte del compagno. Simpson, sopravvissuto a stento, si trova intrappolato in un crepaccio, ferito, con un principio di congelamento agli arti. Eppure, facendo appello a tutte le risorse fisiche e mentali, riesce a raggiungere il campo base dove ritrova il compagno. Questo libro è la testimonianza intensa di una vittoria straordinaria della vita sulla morte, è un inno sincero e commovente all'amicizia. Introduzione di Chiara Bonington. Prefazione di Mirella Tenderini

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Titolo La morte sospesa
Sottotitolo Due amici in cordata un incidente in parete, una terribile decisione
Collana Exploits
Autore Simpson Joe
Editore Corbaccio
Data 2011
Pagine 247
Dimensioni 15 x 22 cm
Formato Cartonato rilegato
Illustrazioni Bianco e nero
Lingua Italiano
ISBN o EAN 9788863802252

Raccomandiamo inoltre


Cerca anche queste categorie: Corbaccio, Il grande alpinismo, Exploits