Alberi che camminano


Alberi che camminano

Scorte disponibili
Possibilità di spedizione entro 1 giorno lavorativo

9,90


Da uno scritto originale di Erri De Luca
Editore: Feltrinelli

Descrizione L'albero è un'immagine archetipica: la sua cima tocca il cielo e conosce chi lo occupa. Ma le sue radici affondano sottoterra e raccolgono l'umidità della vita. L'albero rispecchia la nostra natura contraddittoria, di sognatori e nomadi e di conservatori radicati sulla terra, cespugli che si contendono il suolo. L'albero è immagine di un percorso di crescita ed evoluzione attraverso il quale l'uomo ha dato corpo a una delle sue più profonde aspirazioni, il perenne rinnovarsi della vita. Le botteghe degli artigiani, le barche dei pescatori, le case dei boscaioli dove il legno viene trattato, suonato, accarezzato, e infine trasformato in altro, sono oasi di saggezza in cui si fondono i miti di naturalità e di vita serena dell'uomo contemporaneo. Come al cieco viene restituita la vista e quello che vede è "visione", così il film cerca di rendere visibile qualcosa che è nascosto: la vita segreta dell'albero e la seconda vita del legno. In un mondo saturo di artificialità è difficile recuperare la presenza della natura, essere catturati, presi dall'ammirazione, ma anche confortati, alla vista di un albero. Esistono persone che sono in grado di restituirci la vista, che hanno imparato dalla natura. L'albero assomiglia così a un boscaiolo, a un liutaio, a un artista, a un inventore, a un ingegnere navale, a un vecchio partigiano, che sanno trasformare il legno in imbarcazione, scultura, violino, carta, croce e monumento. Sono figure sagge, interpreti di uno sguardo sul mondo.
Quarta di copertina
“Vedi qualcosa?” chiese Gesù al miracolato che aveva acquistato la vista per la prima volta. “Vedo gli uomini,” rispose quello, “poiché vedo come degli alberi che camminano.” L’albero è una figura opposta al movimento: dove nasce muore. Però esiste una seconda vita, che inizia quando smette di scorrere la linfa nei suoi vasi. È la vita del legno. Suo prodigio non è solo il fatto che brucia, offrendo con il fuoco il calore all’accampamento della specie umana. Sua maggiore virtù è che galleggia. Così è stato possibile imparare il mondo, che è liquido in gran parte. Il legno è diventato prua, timone, remo, issato come albero maestro ha sorretto la vela a catturare il vento. I boschi sono diventati flotte e hanno esplorato la geografia scrivendo il romanzo della terra. Ulisse, Sindbad, Magellano, Vasco De Gama, Cook sono saliti a bordo di alberi che camminano sul mare. Il primo bastimento descritto è l’immensa scialuppa di salvataggio costruita da Noè su commissione della divinità. Atterrò sulla cima di un monte, unendo l’alto e il basso come in nessun’altra impresa umana. Uno scrittore che con le sue pagine si sparge negli scaffali del mondo è in debito con gli alberi. Nel booklet: testi inediti di Erri De Luca.

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Titolo Alberi che camminano DVD
Autore Un film di Mattia Colombo da uno scritto originale di Erri De Luca
Editore Feltrinelli
Data 2015
Formato DVD
Durata 59'
ISBN 9788807741302

Cerca questa categoria: Video