La Via Vandelli e la Bibulca


Nuovo

La Via Vandelli e la Bibulca

Scorte disponibili
Possibilità di spedizione entro 1 giorno lavorativo

28,00


Autore: Cervigni Paolo
Editore: Il Sentiero

Quando nel 1728 lo Stato Estense venne unito al Ducato di Massa attraverso un accordo matrimoniale, nacque l’esigenza di collegare Modena a Massa con una strada moderna. Vista l’urgenza, per prima cosa venne allargata la Via Bibulca da Sassuolo al Passo delle Radici, poi nel 1739 venne aperto un nuovo tracciato attraverso Pavullo e Lama Mocogno fino al crinale appenninico. In ultimo, un terzo tracciato servì per collegare con una “bretella” Sassuolo a Pavullo. Il percorso toscano, iniziato da subito e concluso solo all’inaugurazione, avvenuta nel 1752, dovette superare le maggiori difficoltà soprattutto nell’attraversamento delle selvagge Alpi Apuane dove una strada non era mai passata prima. La guida descrive puntualmente i tre tacciati e come possono essere percorsi attualmente a piedi, a cavallo, in mountain-bike ed anche in auto. E’ un lungo viaggio, bello, attraverso la storia, la natura e la cultura dell’Appennino e delle Apuane, che ha come meta il tanto agognato sbocco al mare per il quale Francesco III d’Este commissionò la nuova Strada Ducale al matematico Domenico Vandelli di Modena che la realizzò. Con atlante cartografico allegato.

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Area geografica Appennino modenese
Disciplina escursionismo
Titolo La Via Vandelli e la Bibulca
Sottotitolo

La Via Vandelli e la Bibulca da Modena a Massa, a piedi e in auto

Autore

Cervigni Paolo

Editore

Il Sentiero editore

Data 2018
Pagine 272
Dimensioni 15 x 21 cm
Formato Brossura con alette
Illustrazioni A colori con cartine
ISBN o EAN 9788890999598

Raccomandiamo inoltre

La via del mare
15,00 €

Cerca anche queste categorie: Centro, Libri di montagna - Lo shop online della libreria Monti in città