Nuovo

Provenza Calanques e Verdon Meridiani Montagne 116

Scorte disponibili
Possibilità di spedizione entro 1 giorno lavorativo

8,50


Editoriale Domus

PRIMAVERA NEL MIDI FRANCESE
Arrampicate e grandi escursioni tra i fiordi delle Calanques e nelle Gole del Verdon in bicicletta tra i campi di lavanda e sui mitici tornanti del Mont Ventoux alla scoperta del Luberon: rocce bianche, terre rosse, foreste e campi fioriti.


L’arte sulla punta delle dita All’inizio degli anni Ottanta si capiva che tornavi dal Verdon per come mettevi i piedi. Per come incrociavi le caviglie, spostando il peso con eleganza, affidando a qualche minima svasatura della roccia le punte delle tue nuovissime (e dolorose) EB. Tutti prima o poi ci andavano, nel Sud della Francia, per scoprire che di arrampicata, finora, non avevano capito niente. Chi non ci andava, sognava di farlo, sudando freddo ai fotogrammi di Patrick Edlinger che scala, free solo e a piedi nudi, in Opera vertical. Quel film ci ha cambiato la vita. Il Verdon è diventata la nostra California, a poche ore d’auto da casa. E i grimpeurs francesi i nostri modelli. Ce n’erano tanti, Berhault, Tribout, i fratelli Le Menestrel, ma come Edlinger, l’angelo biondo, nessuno. Più che un arrampicatore, un artista. Questo fragile dio greco ha vissuto dieci anni di celebrità e un malinconico finale: prima un incidente nelle Calanques, poi la vita che ti presenta i conti non pagati, come al boxeur fallito di Hemingway. Ma è sempre rimasto nel Verdon e noi così ce lo ricordiamo, ventiduenne, a torso nudo, in un bagno di sole e di calcare. Sole, roccia, mare e vento sono anche il distillato della nostra Provenza: terra di bassa quota ma ad altissimo tasso alpinistico. Calanques, Verdon, Buoux sono le falesie su cui ci siamo formati e a cui oggi torniamo, con un approccio magari più riflessivo, anche solo per un’escursione, in bicicletta tra i campi di lavanda, o a piedi tra i fiordi di Marsiglia. Seguita da un pastis sotto i platani e da una squisita bouillabaisse. Ma anche per non fare nulla. Guardare soltanto. Come faceva un altro artista, Paul Cézanne davanti alla Montagne Sainte-Victoire. Non c’è mai salito, il pittore, su quella montagna, ma nessuno più di lui l’ha compresa. Perché la vita può essere au bout des doigts, in punta di dita come per Edlinger, oppure au bout du pinceau, in punta di pennello come per Cézanne. Ma sempre arte è. Come si dice in Provenza, art de vivre!

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Area geografica Francia
Titolo Provenza, Calanques e Verdon
Testata Meridiani Montagne
Editore Domus
Data 2022
Numero 116

Cerca anche queste categorie: Meridiani Montagne, Libri di montagna - Lo shop online della libreria Monti in città